10 atteggiamenti per diventare ricchi

395

Steve Siebold è un milionario che si è fatto da sé e che ha incontrato ed intervistato, in 30 anni, 1200 persone tra le più ricche del mondo, giungendo alla conclusione che, diventare ricchi, molte volte, è più una questione di mentalità che di soldi.
Se ne vuoi saperne di più puoi leggere il suo libro “How Rich People Think”.

libro

Ecco allora i 10 atteggiamenti (o forse i 10 comandamenti) che segnano la netta differenza tra ricchi e persone comuni:

01) I ricchi pensano che la povertà sia la causa di tutti i mali mentre le persone comuni che il denaro sia la rovina del mondo.

02) I ricchi sono convinti che l’egoismo sia una virtù, mentre i comuni mortali che l’egoismo sia un vizio.

03) I ricchi credono all’importanza di acquisire conoscenze specifiche, mentre le persone comuni pensano che la strada della ricchezza passi inevitabilmente dal classico percorso di istruzione (università e master).

04) I ricchi sognano il futuro, mentre le persone comuni hanno nostalgia dei tempi passati.

05) I ricchi seguono le loro passioni, mentre le persone comuni fanno lavori che non amano pur di cercare di fare soldi.

06) I ricchi sono sempre pronti per lanciarsi in una nuova sfida, mentre le persone comuni si fanno poche illusioni per non rischiare di rimanere deluse.

07) I ricchi usano il denaro di altre persone, mentre le persone normali sono convinte che bisogna avere soldi per generare altri soldi.

08) I ricchi insegnano ai loro figli come diventare ricchi, mentre le persone comuni insegnano ai loro figli come sopravvivere.

09) I ricchi si concentrano sui guadagni, mentre le persone comuni sui risparmi.

10) I ricchi sanno che si può avere tutto, mentre le persone normali credono che si debba scegliere tra la famiglia e la ricchezza.

CONDIVIDI